La mia vacanza da sub. Impara a diventare sub durante le tue vacanze al mare!

3023
La mia vacanza da sub. Impara a diventare sub durante le tue vacanze al mare

“Per me, un’esperienza meravigliosa e indimenticabile è stata quella svolta nei fondali dell’oceano Pacifico al                         margine delle coste in Costa Rica…”                                                                                             Marco

Un mondo nascosto abitato da innumerevoli esseri viventi di ogni specie e colore che illuminano il mondo immerso dei fondali, circondato da rocce nascoste nel quale ad ogni loro angolo si possono notare le voluminose alghe circondate inoltre da piante coloratissime che avvolgono ogni spazio attirando l’attenzione di chiunque si avvicina; un mondo spesso sconosciuto alla maggior parte degli uomini ma soprattutto un mondo sottovalutato per le sue funzioni utili al sostenimento ambientale, e per la sua bellezza divina formata da flora, fauna e grotte di ogni genere e grandezza.
La subacquea è un’ attività che porta l’uomo non solo a conoscere da cosa è formato il fondale marino, ma anche a fare esperienze uniche nell’arco della propria vita visitando differenti fondali che occupano il globo.

Cosa vuol dire fare subacquea

L’attività subacquea è quella attività che permette all’uomo di rimare sommerso nella acque marine salate o dolci che esse siano.

Il desiderio di conoscere i fondali marini e di diventare sub è sempre esistito sin dai tempi antichi, ma finché l’uomo non ha trovato un sistema per rimanere a lungo nei fondali marini, le immersioni sono sempre stati brevi e superficiali; devo confessarvi che per accrescere il desiderio di diventare sub professionista, è sufficiente praticare una immersione da dilettante, una di quelle che, per gioco, si praticano durante le vacanze estive.

Per svolgere l’attività subacquea, bisogna utilizzare attrezzature utili e necessarie all’immersione e alla respirazione, tali attrezzature variano a seconda del tipo di immersione che si vuole fare; di seguito verranno analizzate le varie attrezzature in base alle immersioni scelte:

  • Immersione con bombole: sono necessarie le mute subacquee che sono un abbigliamento utile a mantenere il corpo caldo durante le immersioni; a loro volta si differenziano in mute umide, mute semistagne e mute stagne. Le prime permettono all’acqua di entrare in minime quantità e di creare uno strato sottile tra il corpo e la muta e quando si riscalda crea un effetto isolante; le seconde tendono a inumidire le braccia e le gambe isolando il busto; le terze invece isolano completamente il sub dall’acqua.
  • L’erogatore: viene montato alla bombola e fornisce aria al sub quando quest’ultimo inspira.
  • Giubotto ad assetto variabile: vale a dire che ha lo scopo di sostenere la bombola e modificarne l’assetto.
  • Pinne e Zavorra: le pinne servono come mezzo di propulsione, mentre le zavorre serve ad annullare la spinta data dal corpo durante l’immersione.

Questi sono tutti attrezzi necessari, innanzitutto, per un divertimento unico ma, anche e soprattutto per diventare sub. A dare un tocco in più alla mia esperienza da sub per un giorno è stato il viaggio che mi ha portato al’immersione: la barca a vela. Leggi della mia vacanza in barca a vela.