Come ho organizzato la mia casa di 35mq

5244
casa di 35mq

Sono trascorsi due anni dalla prima volta che ho messo piede in città e vi confesso che all’inizio ero un po’ spaventato. Premetto che ho sempre vissuto in una casa di proprietà di circa 100mq ed ho sempre avuto molto spazio da dedicare a me stesso e alla mia privacy, quindi è stato abbastanza difficile, almeno durante i primi tempi, adattarmi allo stile di vita di un ragazzo universitario. Ora abito da solo in un piccolo monolocale di appena 35 mq ed ho dovuto ingegnarmi per utilizzare al meglio lo spazio che avevo a disposizione senza sacrificare quelle che sono sempre state le mie abitudini e comodità. Per fare ciò ho stilato una lista delle mie necessità in quanto studente universitario ed ho acquistato una serie di prodotti che potessero rendermi la vita più semplice durante gli anni di studio.

Elencherò di seguito alcuni prodotti che potrebbero tornarvi utili nel caso anche voi vi trovaste nella mia stessa situazione.

  • Tavoli allungabili

Il monolocale in cui vivo è formato principalmente da due stanze: un ampio soggiorno ed un bagno. Dal momento in cui il soggiorno funge anche da cucina e da camera da letto e non avendo abbastanza spazio per possedere un ampio tavolo da pranzo che potesse accogliere più di due persone, ho optato per acquistare un piccolo tavolino in legno allungabile. Il tavolino chiuso ha una forma quadrata ed ogni lato misura circa un metro, ha un tipo di prolungamento centrale (significa che bisogna tirare le due estremità laterali per rivelare il pezzo mancante che andrà a completare la superficie estesa) ed una volta aperto raggiunge i due metri di lunghezza. A mio parere, i migliori modelli di tavoli allungabili sono quelli con un prolungamento centrale perché, a differenza degli analoghi modelli con prolungamento ad estremità, non rischiano di piegarsi e cedere se sottoposti per lungo tempo ad un peso importante.

In questo modo posso risparmiare spazio quando consumo i miei pasti da solo oppure posso invitare i miei amici a pranzo o a cena per scambiarci due chiacchiere.

  • Divano letto

Un’altra chicca che voglio suggerirvi è il famosissimo divano letto. Molte persone ne posseggono almeno uno nelle loro case per accomodare ospiti dell’ultimo minuto o semplicemente per sentirsi preparati ad ogni evenienza, ma nella vita di uno studente universitario questo elemento di arredo diventa un amico immancabile ed insostituibile. Il mio divano letto è un matrimoniale e può ospitare, se chiuso, anche tre persone. È perfetto per una serata tra amici o anche solo per un momento di relax dopo una giornata intensa. Sappiate che esistono anche dei divani letto a castello ma nel mio caso, dato che vivo da solo, sarebbe stata una spesa inutile. Un consiglio che posso darvi è di scegliere mobili che riescano a dare valore alla vostra casa senza sacrificare troppo spazio, nè le vostre abitudini.

  • Scrivania a scomparsa

Alcuni di voi penseranno che uno studente universitario sia costretto a studiare e mangiare sullo stesso tavolo, ma se vi dicessi che non è sempre così? Per evitare di alterare i miei ritmi e confondere i miei spazi, ho deciso di acquistare una comodissima libreria salvaspazio con scrivania a scomparsa integrata. Se chiusa, ha la forma di una comunissima libreria da cameretta, ma da uno degli scaffali è possibile estrarre un ripiano nascosto che, una volta aperto, assume la forma di una comoda scrivania.

In questo modo ho uno spazio esclusivamente dedicato allo studio ed i miei libri sempre a portata di mano.

In conclusione, è in realtà molto semplice e divertente arredare un monolocale di piccole dimensioni, e non c’è stile di vita di uno studente universitario che vi trattenga dal rendere comoda ed accogliente la vostra casa, grande o piccola che sia.