Alice nel Paese delle Meraviglie

120
alice-paese-meraviglie

Alice nel Paese delle Meraviglie è stato recensito qui da volandosuilibri.it

Alice nel Paese delle Meraviglie è un classico tra i romanzi da leggere. Questo fantastico libro per bambini, ma anche per i più grandi di età, è stato scritto per la prima volta nel 1865 da Charles Lutwidge Dodgson (pseudonimo di Lewis Carroll). Tuttavia, nel tempo, questo libro fantasy è stato rivisitato più e più volte, da differenti autori, con versioni differenti tra loro.

Il libro è stato anche trasformato in un film dal titolo “Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie”. Il film è stato diretto da William Sterling nel 1972. Bisogna però dire che il film, con i suoi adattamenti, si discosta abbastanza dalla storia riportata nel libro originale. Oltre questo film, una versione più moderna è quella intitolata “Alice in Wonderland”. Il film della Walt Disney è del 2010, diretto da Tim Burton, dove recita Johnny Deep sotto le vesti del cappellaio matto.

Breve riassunto di “Alice nel Paese delle Meraviglie”

Il libro racconta di una adolescente di nome Alice – personaggio principale del libro – che deve affrontare diverse avventure. Infatti, la storia ruota intorno a questa ragazzina e alle sue diverse avventure. Le avventure di Alice iniziano quando cade nella tana di un coniglio ed improvvisamente finisce in un mondo fantastico sotto terra.

In questo mondo di natura fantastica Alice incontra un coniglio bianco che seguirà nei meandri profondi della sua tana. Lì Alice troverà una bottiglietta con dentro un liquido e con su scritto la parola “bevimi”. Purtroppo, la sua curiosità è femmina! Infatti, la spinse a bere il liquido al suo interno e, dopo averlo bevuto, diventò molto piccola. Questo portò in lei un grande sconforto che la fece piangere talmente tanto da creare una pozza d’acqua dove si ritrovò, poi, sommersa.

Andando avanti nel racconto, Alice si imbatte in un’altra bottiglia con un liquido dentro. Anche questa volta si ritrovò a bere il liquido. Questa volta anziché diventare ancora più piccola, divenne grande, ma grande in modo del tutto anormale.

Alice si ritrova, in pratica, in un mondo fantastico popolato da strane creature antropomorfe, dove dovrà combattere contro le sue stesse trasformazioni ogni volta che cresce o diventa piccola in dimensioni. Questo processo avviene a seconda di ciò che mangia o beve nella terra fantasy in cui è capitata.

Il personaggio principale è Alice

Ciò che rende Alice nel Paese delle Meraviglie una lettura popolare è il distinto stile di scrittura di Carroll. Lo stile di scrittura dell’autore è molto visivo e la sua grande capacità sta nel portare il racconto verso un gioco fatto di logica.

L’autore è in grado di portare i bambini in un mondo immaginario tutto loro. Lo stile di scrittura consente ai bambini di immaginarsi di essere nella terra fantasy mentre leggono la storia. Ogni capitolo riguarda una nuova avventura nella vita di Alice e ogni avventura aiuta i bambini a costruire un mondo tutto loro.

Il modo in cui la storia si svolge sembra che il libro sia una raccolta di racconti in cui i personaggi si incontrano solo nell’atto finale della storia. Questo libro di narrativa è certamente uno dei migliori esempi di letteratura fantasy.

La protagonista, Alice, è la parte migliore del libro. È curiosa, impavida e attenta. L’autore ha anche brillantemente messo in risalto un altro carattere del libro. Infatti, ogni personaggio che Alice incontra nella terra fantasy è unico e diverso. Questo porterà i bambini a leggere e rispecchiarsi nei vari personaggi del libro e, lo faranno a tal punto, da riflettersi in loro in un modo o nell’altro.

Questo libro è decisamente consigliato a bambini piccoli e grandi. Acquista questo libro e porta i tuoi bambini in un viaggio nella terra fantasy.

CONDIVIDI
Articolo precedenteC’era una volta un sito web