Il mio primo viaggio in Andalusia: cosa vedere e mangiare

90
Cosa vedere in un viaggio in Andalusia

Era da tempo che programmavo un viaggio nell’Andalusia perché è una terra che da sempre mi affascina. Per me l’Andalusia rappresentava uno tra tutti quei posti che fin da piccoli si desidera visitare e magari nei propri sogni si vorrebbe proprio vivere lì. Non tutti però abbiamo il coraggio di buttarci in lunghe esperienze all’estero, ma questo non deve nemmeno privare dall’esaudire il desiderio di vedere quei posti che si desidera tanto scoprire. Per questo motivo io ho deciso di soddisfare la mia curiosità e anche un po’ il mio istinto e buttarmi in questa strabiliante esperienza. Perché è così il mio viaggio in Andalusia mi ha davvero stravolto la vita.

L’Andalusia è talmente bella e grande che visitarla in pochi giorni non è abbastanza per goderne appieno di ogni sua bellezza. Per questo motivo è meglio scegliere di partire quando si sa di poter prendere almeno una settimana di ferie o più se possibile. Le città cosmopolite, i paesaggi, il mare e il bel tempo sono solo alcune e generiche qualità che attirano ogni anno tantissime persone dal mondo, me compresa. Ma non è solo una zona turistica, è anche piena di cultura, di storia, di cibo e di racconti da ascoltare appassionatamente. Quello che ho fatto è stato fermarmi spesso nei bar, nei mercati e nelle locande e lasciarmi affascinare dalle parole di chi lì ci ha sempre vissuto e cercare in qualche modo di avvicinarmi alla loro cultura.

Andalusia: cosa portare in viaggio

Prima di parlarvi delle città e delle bellezze paesaggistiche che ho potuto visitare in questo bellissimo viaggio, vi do qualche informazione su ciò che ho portato con me e del vestiario adatto. Innanzitutto, serve ricordare che la Spagna presenta delle temperature simili a quelle dell’Italia e dunque, a seconda del mese in cui decidete muovervi, il bagaglio sarà più leggero o più pesante. Io ho deciso di viaggiare in primavera, in modo da non patire né il freddo dei primi mesi dell’anno né dal caldo torrido dell’estate.

Nella valigia ho messo le cose indispensabili: vestiti comodi, giacche antivento, ricambio, ombrellino e un paio di scarpe comode.

In città è molto scomodo e poco sicuro girare con uno zaino, per questo, sbirciando sul web, poco prima di partire ho scoperto NikyShoes dove ho acquistato una delle tante borse Alviero Martini scontate dell’ultima collezione e, per la precisione, ho scelto di visitare Siviglia, Cordoba e Malaga regalandomi l’iconica borsa Alviero Martini 1a Classe.

L’idea di partire in viaggio per l’Andalusia con una borsa che avesse come tema il globo mi ha fatta impazzire e non potevo rinunciare a questa grandiosa offerta. Forse sono io ad essere un po’ vanitosa, ma per me essere chic soprattutto da turista è essenziale quanto trovare dei buoni ristoranti per poter mangiare piatti tipici del posto. Per questo per me viaggiare comoda ma senza rinunciare allo stile è quasi un dovere!

Quali città visitare in Andalusia

Siviglia

La prima città dell’Andalusia che ho deciso di visitare è stata Siviglia. Io non lo sapevo, ma in viaggio ho scoperto che questa è la terra del Flamenco, la tipica danza spagnola. Oltre ad essere la Capitale della Spagna è anche la città più grande della Regione e se scegliete di viaggiare come me durante la primavera potrete visitare anche la storica Feria de Abril.

Essendo così grande dovrete vestirvi comodi e svegliarvi presto la mattina per poterla visitare bene tutta. Nonostante vi siano tante bellezze meritevoli, però, vi sono alcuni monumenti che devono essere assolutamente visitati dai turisti. Mi sto riferendo alla Cattedrale e alla torre della Giralda. Salendo in cima a questa potrete avere un bellissimo panorama di tutta la città.

Un’altra sfida che mi sono lanciata è stata girare il centro lasciandomi trasportare dal mio istinto e dal mio scarso senso dell’orientamento. Il risultato? Sono stata fuori circa cinque ore senza mai stancarmi di guardare ammaliata le varie piazze, gli spettacoli in strada e i paesaggi. In tutto questo ho avuto anche la pazza idea di visitare un combattimento in corrida, un evento che non può di certo mancare nella propria tabella di marcia.

Malaga

Per chi ama il mare e il relax, Malaga è sicuramente la meta migliore. Dopo la corsa contro il tempo che ho fatto a Siviglia, avevo deciso di avere un po’ di pausa e scegliere una meta più rilassante. Malaga è proprio famosa come città per il suo mare e per la vita notturna che attira ogni anno tantissimi giovani. Ma non solo, io difatti non ho certo scelto questa meta solo per poter fare vita loca tutta la notte, ma si dà il caso che sia anche la città del celebre Pablo Picasso e che sia possibile visitare la sua dimora nota come Alcazaba. Se siete amanti dell’arte come me, ve lo consiglio e vi raccomando anche di visitare il ben conservato anfiteatro romano.

Date le sue straordinarie bellezze ho deciso di fermarmi a Malaga qualche giorno in più per poter visitare anche il centro e per comprare i tradizionali gelsomini bianchi conosciuti con il nome di biznagas per portarli alla mia famiglia come souvenir. Per fortuna che ho deciso all’ultimo di allungare il mio soggiorno poiché ho avuto il tempo di visitare anche Calle Larios: la principale strada commerciale dove ho potuto fare tante altre compere e parlare con i paesani.

Cosa mangiare in Andalusia

Se siete dei golosi come me e amate provare i piatti tipici del posto, vi dico già che in Andalusia troverete tantissime prelibatezze. I Gazpacho sono il piatto più famoso di questa zona e consiste in una zuppa fredda il quale principale ingrediente è il pomodoro, vengono inoltre aggiunte spezie, pane, aglio cipolla e cetriolo. Si tratta di una ricetta estiva.
Un altro piatto che ho avuto la fortuna di provare consigliata da amici, è il Salmorejo, si tratta di una variante del Gazpacho ma servita con uovo sodo e prosciutto iberico.

Per me questo viaggio è stato indimenticabile e anche troppo breve. Con la giusta valigia, i vestiti comfort, comode borse alfieri, e tanta voglia di conoscere nuovi posti anche voi potrete scoprire l’Andalusia una terra nuova, piena di profumi, ricchezze e scoperte da svelare.